chiamaci ora in Madagascar

+261 32 11 615 02

Cinzia Akbaraly riceve, insieme al Premio Nobel Myrons S. Sholes, il premio del Buck Advisory Council per il suo impegno umanitario

Novato, 20 maggio 2012, il premio Nobel per l’economia Myron Scholes riceve il premio per I traguardi scientifici raggiunti, insieme a lui, Cinzia Akbaraly, Fondatrice e Presidente della Fondazione Akbaraly si aggiudica il premio per l’Humanitarian Award per il suo costante impegno in Madagascar. L’occasione delle premiazione è stata il secondo convegno del Back Advisory Council (BAC). Il BAC è un prestigioso gruppo di uomini e donne provenienti dagli Stati Uniti e da altre parti del mondo che si dedica ad aiutare il Buck Institute a portare avanti la sua missione scientifica ed educativa.

Myrons Scholes, Professore di Finanza alla Stafnord University, ha aperto la giornata introducendo le parole chiave, “l’importanza dell’interazione tra popolazione, tecnologia, scarsità e politica nell’invecchiamento”. Il professor Scholes è conosciuto in tutto il mondo per i suoi importanti lavori sulle option pricing, capital market equilibrium, tax policies e il financial service industry. Gli è stato assegnato il premio Alfred Nobel per l’Economia nel 1997 come co-creatore della Black –Schles pricing model, teoria in grado di definire in modo alternativo il valore dei derivati.

La Dottoressa Akbaraly, originaria di Milano, ha creato la Fondazione Akbaraly nel 2008. La Fondazione lavora nella nazione africana del Madagascar per migliorare la salute, l'educazione, l'alimentazione, lo sviluppo economico e la vita dei giovani. La Fondazione ha inoltre lanciato il progetto 4AWOMAN, che si concentra sulla prevenzione e il trattamento del cancro in Madagascar; il progetto è sostenuto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Cinzia Akbaraly ha una laurea in Economia Internazionale e Commercio presso l'Università Bocconi di Milano. Ha iniziato la sua carriera professionale come direttore di un progetto presso l'Istituto Internazionale di Management di Leningrado a San Pietroburgo per insegnare approcci economici occidentali nei paesi dell'Est. E' l'Onorevole Console Generale per l'Italia in Madagascar dal 2000.

“sono onorato di conoscere queste due grandi personalità” ha detto il Presidente del BAC, Harlan Kleiman. “ il tema di questo incontro è come prepararsi per il costante aumento dell’invecchiamento della popolazione, quello che noi chiamiamo lo Tsunami D’argento. Il Professor Scholes ci aiuta a comprendere le ripercussioni economiche che avrà. La Dottoressa Akbaraly ci da un esempio di come si possa andare incontro ai bisogni umani.”

A proposito del Consiglio consultivo Buck

Il BAC è composta da numerose personalità di spicco statunitense e del resto del mondo, persone provenienti dal mondo governativo, della finanza, del mondo aziendale o di quello farmaceutico. Molti membri hanno già lavorato come consulenti per il governo, per commissioni pubbliche o per enti no profit. Il consiglio ha l’importante ruolo di indirizzare le linee guida dell’istituto e di contribuire alla visibilità dei risultati raggiunti dal Buck. Il BAC si riunisce due volte l’anno, in primavera nella baia si San Francisco ed in una destinazione all’estero ogni autunno. In questi incontri i membri partecipano a tavole rotonde con lo staff dell’Istituto e altri esperti al fine di sviluppare idee per promuovere il Buck institute come leader nella ricerca sull’invecchiamento e su altre malattie correlate all’avanzamento dell’età.

Il Buck Institute per la Ricerca sull’invecchiamento

Il Buck è il primo istituto autonomo degli Stati Uniti focalizzato sulla ricerca sull’invecchiamento e sulle malattie ad esso associate. L’istituto è un’organizzazione non profit indipendente e si dedica principalmente al migliorare l’aspettativa di vita e la salute durante l’invecchiamento. Gli scienziati del Buck lavorano in maniera innovativa e interdisciplinare per comprendere i meccanismi dell’invecchiamento e per scoprire nuove strategie per diagnosticare, prevenire e trattare malattie come l’Alzheimer, il Parkinson, il cancro, l’ictus. L’istituto si avvale per la ricerca di nuovi supporti come la ricerca sul genoma, quella proteomica e le tecnologie bioinformatiche. Per maggiori informazioni: www.thebuck.org.

"La signora Akbaraly ci dà un esempio di qualcuno che sta incontrando il bisogno umano.”

BAC Chair Harlan Kleiman

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere la nostra newsletter lascia i tuoi contatti qui sotto