chiamaci ora in Madagascar

+261 32 11 615 02

11° CONFERENZA AORTIC: NOI C’ERAVAMO!

La Fondazione Akbaraly è stata invitata a rappresentare il Madagascar in occasione dell’undicesima conferenza internazionale organizzata dalla AORTIC (l’Organizzazione Africana per la Ricerca e la Formazione in ambito oncologico), tenutasi in ottobre a Kigali, in Ruanda.

Il Dott. Francesco Cimino, Vice Presidente della Fondazione Akbaraly, e la Dott.ssa Elisa Sala hanno presentato uno studio dal titolo “Efficiency of Breast and Cervical Cancer Screening in the Southern and Mid Regions of Madagascar”, basato sui dati raccolti nel Centro Rex di Fianarantsoa e grazie all’Unità Mobile.

Il congresso ha rappresentato, per noi della Fondazione Akbaraly e per il nostro principale partner, la ONG La Vita Per Te, una grande occasione per farci conoscere e per condividere esperienze e conoscenze.

Siamo stati infatti invitati a presentare i dati epidemiologici relativi al cancro della cervice e del seno durante la sessione dedicata ai “poster”: una straordinaria opportunità di rendere pubblico il nostro lavoro e di dimostrare che il Madagascar “c’è” e rientra a pieno titolo nel mondo della ricerca oncologica grazie al lavoro di noi tutti.

Abbiamo incontrato studiosi, ricercatori, medici e infermieri, tutti impegnati nella lotta contro i tumori in Africa e nella ricerca. Abbiamo riscontrato che solo una decina di Paesi in Africa hanno attivo un Piano Nazionale di lotta contro il cancro, e ancora meno sono gli Stati che hanno messo a punto un Registro

Tumori: in Madagascar, gli unici dati disponibili sono quelli della Fondazione Akbaraly.

Per quanto riguarda la ricerca, ci si muove non solo negli ambiti della medicina e della biologia ma anche in quelli della comunicazione e della sociologia, studiando nuovi supporti educativi e di comunicazione per vincere le resistenze culturali delle popolazioni locali. Questo è un campo in cui la Fondazione Akbaraly e i suoi partner sono molto attivi, con numerose campagne di comunicazione e di sensibilizzazione dedicate alla popolazione malgascia.

Questa conferenza ci ha fatto capire che l'Africa è viva, sta crescendo, si sta impegnando, sta investendo ed è cosciente che il cancro è una piaga che uccide e ucciderà sempre più persone nei prossimi decenni, anche e soprattutto in Africa.

Sappiamo che bisogna fare il massimo per la prevenzione. Che senza dati epidemiologici e ricerca non si riesce ad avere voce in capitolo. Che la formazione degli operatori sociali e sanitari coinvolti nel percorso di cura e prevenzione è un nodo cruciale del sistema. Che lo scambio di informazioni e di conoscenze è vitale tanto quanto la ricerca tecnologica.

Insomma la partecipazione alla conferenza ci ha "aperto un mondo" del quale siamo consapevoli e orgogliosi di far parte.

Speriamo nel 2019 di avere la possibilità di partecipare alla Conferenza di Maputo in Mozambico e di arrivare a quell'appuntamento ancora più preparati e con tante cose da dire! Il Madagascar continuerà a crescere. Grazie a tutti.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere la nostra newsletter lascia i tuoi contatti qui sotto